top of page

PRODUCT

Scrivere CACTI ha richiesto poco più di un anno. Ho scritto molto intensamente e poi non ho scritto affatto. Ho recuperato vecchie drum machine, ho scritto cose nella mia cucina con la piccola microtastiera che uso sempre e poi ho saccheggiato gli armadi e le stanze degli Invada Studios, per suonare e sperimentare con vecchi sintetizzatori, un pianoforte verticale e uno strano organo. Spero che ognuno trovi la propria narrazione in CACTI. Credo che si tratti di sopravvivere a tutto“.

BILLY NOMATES - CACTI

    bottom of page