PRODUCT

Fino ad oggi si conoscevano solo due versioni del più grande capolavoro di John Coltrane: A LOVE SUPREME Oltre alla storica incisione in studio l8 dicembre 1964 (e i frammenti incisi il giorno dopo per una versione in sestetto  con Archie Shepp al secondo sax tenore  mai ultimata), il Classic Quartet (Coltrane, McCoy Tyner, Jimmy Garrison e Elvin Jones) aveva interpretato dal vivo la suite al festival di Antibes, il luglio seguente. E si pensava che fosse lunica performance live. Non era così. Il 2 di ottobre, alla fine di una settimana di tour a Seattle, Coltrane decise (per la prima volta non in studio o in un teatro, ma in un club, The Penthouse) di ritentare limpresa di una versione in sestetto: questa volta al secondo sax tenore cera Pharoah Sanders, ed al secondo contrabbasso Don Rahpael Garrett. In un brano si aggiunse anche un giovane Carlos Ward al sax contralto. La suite si snodò per 74 minuti di musica travolgente, e fu registrata (in stereo!) dal sassofonista Joe Brazil. Ora, questa registrazione ci restituisce lultima, inedita versione di uno dei massimi capolavori del Novecento: il testamento spirituale di John Coltrane. John Coltrane  sax tenore Pharoah Sanders  sax tenore Carlos Ward  sax contralto (in *) McCoy Tyner  piano Jimmy Garrison  contrabbasso Don Garrett contrabbasso Elvin Jones  batteria

JOHN COLTRANE - A LOVE SUPREME LIVE IN SEATTLE